La Mediaconciliazione

La Mediaconciliazione costituisce una particolare forma di di Conciliazione (facoltativa oppure obbligatoria in ragione dell’oggetto della controversia) introdotta con il Decreto Legislativo 4 marzo 2010, n. 28 di attuazione dell’articolo 60 della Legge 18 giugno 2009, n. 69.
In poche parole, chi intende esercitare in giudizio un’azione relativa ad una controversia in materia di condominio, diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno derivante dalla circolazione di veicoli e natanti, da responsabilità medica e da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari, è obbligato preliminarmente a esperire il procedimento di mediazione, non potendosi rivolgere direttamente al Giudice civile.
Per maggiori informazioni, invito semplicemente a consultare la Sezione del sito del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Varese, dove é riportato il Regolamento relativo alla procedura di Mediaconciliazione avanti l’Organismo di Varese (che prevede la partecipazione delle Parti con l’assistenza obbligatoria di un avvocato1) e dove é possibile consultare il tariffario ed effettuare il download della modulistica.

  1. Con la conseguenza che l’avvocato che assiste la parte non abbiente nella procedura di Mediaconciliazione non percepirà alcun compenso, non potendo richiedere – pena la commissione di illecito discipilnare – al Cliente ammesso al beneficio del Patrocinio a Spese dello Stato alcuna somma e consapevole che, lo Stato non gli riconoscerà alcun compenso, atteso che – per Legge (ma non per per Regolamento varesino) – la procedura di Mediaconciliazione non richiede la necessaria assistenza del difensore []

Parla alla tua mente

Ordine degli Avvocati di Varese - P.I 02696440128 posta