Recupero crediti “fai da te”?

Ogni imprenditore é in grado di scrivere una lettera con la quale sollecitare il pagamento di una fattura ma non tutti sono al corrente che l’art.6 del Decreto Legislativo 9 ottobre 2002, n°231 ha riconosciuto al creditore – per quanto riguarda i rapporti tra imprenditori – il diritto “…al risarcimento dei costi sostenuti per il recupero delle somme non tempestivamente corrispostegli… e che i costi, comunque rispondenti a principi di trasparenza e di proporzionalità, possono essere determinati anche in base ad elementi presuntivi e tenuto conto delle tariffe forensi in materia stragiudiziale.”

La norma assume per gli imprenditori particolare interesse perché costituisce fonte normativa del loro diritto ad ottenere dalla Controparte – imprenditore  o persona giuridica –  anche le spese per l’intervento del proprio avvocato.


Parla alla tua mente

Ordine degli Avvocati di Varese - P.I 02696440128 posta