logo-studio-legale-gianandrea-bonini

Varese (VA) – Via Cairoli, 5 – tel. (+39) 0332/239809-235218

gianandreabonini@legalevarese.it

Laddove il preventivo per la consulenza che Le ho indicato al telefono sia di Suo gradimento, La invito ad effettuare il versamento della somma tramite bonifico bancario alle coordinate iban IT 66 L 03589 01600 01057 0706103 (indicando il Suo nome e cognome) e, successivamente, a contattarmi per concordare l’appuntamento.

– bozzetto degli anni ’20 dI un bisavolo –

***

Laddove, invece, si trovasse a leggere questa pagina per la prima volta, non esiti a contattarmi ai miei recapiti telefonici o e-mail.

Compenso per l’attività di consulenza.

Il valore della competenza e della trasparenza.

Per quanto possa essere scontato, l’avvocato deve prestare consulenza solo nelle materie nelle quali è competente.

Le anticipo che l’attività di consulenza comprende un incontro in Studio (o una sessione telematica tramite piattaforma SkypeZoom o Microsoft Teams) e la redazione di un parere scritto (nonché un successivo breve commento) per un compenso che Le sarà indicato al termine della telefonata e che sarà differente in base al numero, all’importanza e alla difficoltà delle questioni giuridiche da valutare e da risolvere nonché dall’urgenza.

 

Ricordi di portare con sé (o di spedirmi per e-mail) tutti i documenti relativi al quesito, quali – a mero titolo esemplificativo – contratti, lettere, diffide, statuti, copie di mail e di sms, etcc.

Compenso per l’attività di assistenza e difesa in Giudizio.

I valori della prudenza e della correttezza.

Per quanto possa essere sempre scontato, l’avvocato deve incoraggiare ad agire o a resistere giudizialmente solo laddove la difesa del Cliente rechi sufficiente prognosi di accoglimento e deve richiedere acconti proporzionali al valore della causa.

Se, a conclusione del parere, Le avrò consigliato di promuovere una causa o di resistere giudizialmente, Le preparerò altro preventivo per il compenso dell’attività di assistenza e difesa in Giudizio, dal quale dedurrò quanto versato per il parere; il preventivo sarà pari – indicativamente – alla somma che, ad esito del Giudizio, il Giudice liquiderà a Suo favore per spese legali.

Le farò avere un preventivo anche nel caso in cui non sia necessario (o non sia opportuno) costituirsi in Giudizio, al fine di risolvere auspicabilmente la vicenda in via stragiudiziale.

Esenzione I.v.a.

Ogni compenso è esente i.v.a, in quanto l’operazione è effettuata ai sensi dell’art. 1, commi da 54 a 89, L. 190/2014 – Regime forfetario”, marca da bollo da € 2,00 applicata sull’originale.